bonus mobili

Ristrutturare casa: il Bonus Mobili si conferma anche per il 2017

In genere la tendenza attuale è di ristrutturare gli immobili piuttosto che costruirne di nuovi, al tempo stesso si decide spesso di effettuare interventi per modificare l’aspetto della propria casa o la distribuzione degli ambienti, ad esempio inserendo una cucina moderna oppure realizzando un open space nella zona living.

Tuttavia molte volte ci si chiede cosa fare per ristrutturare la casa, cioè quali siano le procedure da seguire per avviare i lavori. Bisogna tenere a mente che all’interno del termine ristrutturazione sono compresi diversi interventi più o meno consistenti. Per questo è necessario rivolgersi a un’azienda oppure a un tecnico specializzato per sapere quali siano i lavori da portare a termine e quali siano i titoli abilitativi necessari. Si consiglia comunque di prendere informazioni dettagliate allo Sportello Unico per l’Edilizia, così da sapere quale sia la pratica richiesta dal Comune competente per territorio.

Bonus Mobili confermato anche per il 2017

Molte volte la ristrutturazione della propria casa viene completata dal rinnovo dell’arredamento: ad esempio si può decidere di installare una cucina moderna, di sostituire il parquet oppure di adottare uno stile completamente diverso. Si tratta del caso in cui i mobili (sedie, tavoli, armadi e librerie) classici in legno vengono rimpiazzati da elementi dal design più innovativo. L’arredo degli immobili oggetto di ristrutturazione usufruisce del cosiddetto Bonus Mobili: è un’agevolazione fiscale che consente di detrarre il 50% delle spese sostenute per l’acquisto dei mobili dalla dichiarazione IRPEF. L’importo dedotto viene spalmato in dieci rate annuali uguali.

Tante le novità previste dalla legge di stabilità 2017 in tema di bonus casa: L’ecobonus per gli interventi di riqualificazione energetica degli edifici sarà confermato fino al 2021. Per tutto il 2017 le detrazioni per gli interventi di ristrutturazione edilizia e per l’acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici di classe energetica elevata sarà sempre al 50%. Va ad aggiungersi a queste agevolazioni il nuovo sisma bonus, una detrazione Irpef per le spese sostenute per adeguare gli immobili che ricadono in zone ad alta pericolosità sismica.

bonus mobili 2017

Quando si arreda la casa ristrutturata bisogna tenere in considerazione gli interventi effettuati, così da avere una soluzione armonica. Nel caso di ambienti che comunque risultano di ridotta metratura, è necessario mettere a punto soluzioni salvaspazio, come i tavoli allungabili. Invece in un open space, in un soppalco oppure in una mansarda è possibile inserire un divano letto. Così si ha un posto letto in più per qualunque evenienza, ad esempio per ospitare per una o più notti un amico oppure un parente in visita.