camera da letto tortora

Color tortora: gli abbinamenti ideali per l’arredamento

La scelta per l’abbinamento dei colori all’interno delle diverse stanze del proprio appartamento è fondamentale per definire il carattere di chi vi abita. Una personalità elegante e raffinata non può non innamorarsi di una tonalità poco convenzionale come il color tortora. Per quanto si possa definire un colore neutro, è sempre importante, quando si sceglie questo colore, considerare una serie di aspetti che possano esaltare l’aspetto chic di questa tonalità. Vediamo allora, se vogliamo arredare casa con il color tortora, quali possono essere gli abbinamenti ideali per l’arredamento.

Il color tortora si presta molto bene per l’arredamento di camere come il soggiorno o il salone, soprattutto se si tratta di camere luminose, perché la luce esalta il calore di questa tonalità particolare. Tuttavia l’errore più comune in cui si può cadere, e che invece è assolutamente da evitare, è quello di creare un arredamento monocromatico. In un salone, ad esempio, se si tingono le pareti in tortora scuro, si può abbinare un divano della stessa tonalità, ma per dare un tocco di eleganza bisognerà scegliere cuscini color panna o in ogni caso chiari, meglio ancora se abbinati al colore delle tende o a quello di un tappeto. Se il salotto è in stile minimalista, i pochi altri mobili presenti possono essere scelti in colori chiari o in metallo mentre, in caso di arredamento classico, la scelta più idonea prevede mobili in legno di colore simile alle pareti o completamente in contrasto, anche a seconda delle dimensioni della stanza, dei gusti e della luce.

Chi ama la tranquillità che viene trasmessa dalla tinta tortora, può scegliere di arredare la camera da letto in colore tortora chiaro. In questo caso, gli abbinamenti ideali per l’arredamento sono ancora una volta quelli che contrappongono ed alternano il color tortora al bianco panna delle lenzuola e dei copriletti. Perfetto anche l’abbinamento con il grigio perla oppure, in caso di camera classica, con un marrone scuro o nero. Questa scelta, però, va effettuata solo in caso di camera da letto molto ampia e ben illuminata, perché altrimenti si rischia di creare un effetto cupo, tutt’altro che rilassante.