Consigli per l’arredamento di uno chalet di montagna

Uno chalet di montagna strutturalmente impiega due materiali di base: legno e pietra.
Nello spazio più grande della casa solitamente troneggia un camino in pietra, ma i tempi sono cambiati. Oggi il naturale tappeto di pelliccia non è più indispensabile, perché altri elementi decorativi lo hanno sostituito, dando la stessa armonia e sensazione di quando si sta cercando di rifugiarsi nel silenzio della natura, lontano dalla città affollata.

Le case di montagna hanno un ambiente confortevole e rilassante e l’obiettivo è rendere l’atmosfera informale. Sono immerse nel verde, circondate da alberi e splendidi paesaggi. Immaginate di svegliarvi con abeti, bevendo il caffè sulla veranda oppure sorseggiando un bicchiere di vino davanti al caminetto, steso su una moltitudine di cuscini.

Decorare una baita di montagna non è difficile, sia che si viva in essa, sia che venga usata come casa di vacanza. Per ottenere uno stile casual-country potete cercare pezzi che sono d’epoca o che hanno un fascino rustico.
Gli elementi classici di uno chalet sono una cucina con tavoli e sedie in legno, bagni in pietra e ceramica, soffitti in legno e letti matrimoniali in legno. Scegliete mobili robusti, materiali naturali come legno, rattan o midollino, funzionano bene in questo tipo di casa.
Preferite imbottiti e plaid con calde tonalità ed un aspetto vintage, come ad esempio un modello trapuntato o una scena paesaggistica. I tessuti migliori sono quelli durevoli e antimacchia, perché rendono più semplice intrattenere gli ospiti per un fine settimana o lunghi periodi di vacanza.
I complementi d’arredo come le lampade possono avere dettagli in metallo e potete sbizzarirvi scherzosamente con immagini o elementi di animali selvatici o qualche attrezzo tipo corde o ferri di cavallo.
I pavimenti sono solitamente in legno, semplici da curare; potete arricchirli con qualche tappeto intrecciato per accentuare l’atmosfera informale in casa.